Telefono: 0815288635 / 3336275495

  • La bontà del pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P

    Vendita del pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P.

    Tra i prodotti più antichi e tipici della tradizione campana spicca senza dubbio il pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P., una delle varietà più antiche e tipiche dell'area campana alle pendici del Vesuvio, con denominazione di origine protetta dal 2009.

    Dalla tipica forma a cuore, dal colore rosso fuoco e dalla buccia resistente, questo pomodorino è ricco di vitamine (A e C, con proprietà antcancerogene), di sali minerali e di Licopene, idrocarburo con un benefico effetto antiossidante.

    I pomodorini del Piennolo del Vesuvio D.O.P. prodotti da Eligo devono la loro denominazione a due fattori: la diffusione alle pendici del Vesuvio e la modalità di conservazione. 

    Il metodo tradizionale di coltivazione del Piennolo del Vesuvio prevede l'utilizzo di sostegni in legno e filo, che sollevano i frutti impedendo loro di ricadere a terra e garantendo una diffusione più uniforme dei raggi solari. Da questa tecnica, che vede i pomodori maturi raccolti a grappoli e appesi (come pendoli, o "piennoli") in locali asciutti e aerati, sistemati su fili di canapa. Nel corso dei mesi, grazie alla lenta maturazione, il pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P. acquista il suo sapore inconfondibile, tanto che è molto apprezzato dai napoletani per preparare invitanti e gustosi sughi.

    Questi pomodorini possono essere venduti allo stato fresco o conservati tramite la tecnica del Piennolo; nel primo caso si presenta di forma ovale con apice appuntito, buccia di color rosso vermiglio molto spessa, una pezzatura non superiore ai 25 grammi di polpa consistente e dal sapore acidulo-dolce e vivace. Nel secondo caso, invece, il colore della buccia del pomodoro è rosso scuro, la polpa ha un sapore intenso e di colore rosso e il peso varia tra 1 e 5 kg. Un ulteriore tipologia di confezionamento e conservazione del prodotto è quella chiamata "Pacchetella", come conserva in vetro, secondo un'antica ricetta popolare.

    Carichi di tutta la ricchezza della terra unica in cui maturano, i  pomodorini del Piennolo del Vesuvio D.O.P. conservano all'interno tutto il sapore, la forza e la vita che viene dal suolo di origine vulcanica.

  • Pomodorino del piennolo del Vesuvio, dop

    Pomodorino del piennolo del Vesuvio, dop

    Le conserve

    "Il pomodorino del piennolo del d.o.p rappresenta la varietà di pomodoro locale più pregiata e caratteristica che si trova nella zona del Parco Nazionale del Vesuvio. Coltivato su piccoli appezzamenti a 100-450 metri sul livello del mare, in mancanza di integrazione, trae i massimi benefici dal terreno vulcanico e da un sole quanto mai generoso che gli conferisce il suo colore caratteristico. 

    Per la preparazione della conserva, i pomodorini raccolti alla fine di giugno, vengono riposti in cassette di legno e lasciate in luoghi asciutti fino alla fine di agosto. I frutti vengono inseriti a mano nei barattoli, pastorizzati usando le più moderne tecnologie.

    I Presidi Slow Food sostengono le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, valorizzano tenitori, recuperano antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salvano dall'estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta.

  • Video pomodorino del Piennolo

    Eligo foods - Pomodorino del Piennolo