CHIAMA ORA +39 081 5288635
  • L'Antico Pomodoro di Napoli, Presidio Slow Food

    L'Antico Pomodoro di Napoli, Presidio Slow Food

    Tipologia merceologica: pomodoro San Marzano Varietà/ecotipi: ecotipi San Marzano

    Il pomodoro San Marzano presenta frutti acerbi con presenza di spalla verde marcata bacca prevalentemente biloculare; forma allungata parallelepipeda abbastanza uniforme sui diversi palchi; lunghezza media 80 mm; rapporto assi non inferiore a 2.2 mm; colore rosso vermiglio tipico della varietà; facile distacco della cuticola; apice stilare evidente; peso medio del frutto 60-70 gr; consistenza media; presenza di depressioni laterali. Appartiene alla famiglia delle Solanacee. Dal punto di vista morfologico, valgono le caratteristiche generali della specie: è una pianta erbacea, annuale, con sviluppo indeterminato e ramificazioni dicotomiche numerose; le foglie sono impari, di colore verde più o meno intenso, che presentano il caratteristico ripiegamento a doccia della lamina. I fiori, gialli, sono raccolti in racemi.

    L'epoca di coltivazione va da aprile a fine ottobre, la maturazione è scalare pertanto la raccolta si può effettuare esclusivamente a mano. In generale il periodo di raccolta è compreso tra la prima decade del mese di agosto alla prima metà del mese di ottobre. Il sapore è intenso con un ottimo equilibrio tra gli zuccheri ed l'acidità. Grazie ai suoi pregi organolettici è usato in cucina come condimento per pasta (si presta particolarmente per il tipico "ragù napoletano") e in abbinamento con altre pietanze a base di ortaggi tradizionali.

    Disponibilità prodotto: passata, pelata. Prodotto da: Azienda Agricola Bruno Sodano.



  • L’antico pomodoro di Napoli

    Il segreto per un sugo perfetto

    Per realizzare un sugo perfetto Eligo svela il segreto della tradizione campana: l’antico pomodoro. Riscoperto negli anni Novanta, l’antico pomodoro di Napoli è da ricondurre alla rinomata varietà San Marzano. Grazie al presidio Slow Food, si cerca di rivitalizzare la coltivazione di una delle icone della tradizione campana. I coltivatori aderenti all’iniziativa producono direttamente le conserve tradizionali, i pelati e la passata. In questo rientra anche la collaborazione di Eligo al fine di valorizzare i prodotti della terra campana e far riscoprire i tradizionali sapori al resto del mondo. L’antico pomodoro è molto delicato, pertanto va maneggiato accuratamente. La sua principale caratteristica è la lunga conservazione del sapore. Dopo essere stato raccolto, va solo lavato e sistemato nei barattoli. Non occorre alcun additivo o conservante, proprio in virtù della sua innata peculiarità.